Fabio Tosini: Atleta del mese MULTISPORT3ining n° 46 – ottobre 2021

Lorenza Marchesi, Avvocato e Mediatore

Professionista convenzionato
Vedi scheda

Paolo Caselli, Psicologo e Mental Coach

Professionista convenzionato
Vedi scheda

Centro Cremonte

Azienda partner
Vedi scheda

Nome: Fabio

Cognome: Tosini

Soprannome: Toso

Età: 50

Società SportivaRaschiani Triathlon Team


MOTIVAZIONE: Fabio Tosini – Una persona gentile e cordiale, mai una parola fuori posto o un comportamento non allineato al rispetto degli altri, dopo una vita passata sui campi di basket si mette in gioco nel Triathlon e da pochi giorni ha coronato il sogno di diventare un IRONMAN.

In questo “viaggio” che lo ha portato ha completare la “sua gara” sulla distanza IRONMAN, non ha avuto timore di mostrare le paure e le fragilità che ha dovuto affrontare! Le ha mostrate, le ha condivise e affrontate, e questo gli ha permesso di “sorridere” della sua grande soddisfazione.

Per me è stato un onore accompagnarlo in veste di suo Coach verso questo suo importante traguardo.

Ma andiamo a conoscere meglio Fabio.


Da quanti anni fai Triathlon? 

Faccio Triathlon da 5 anni dopo una vita dedicata al Basket.


 La Tua soddisfazione più grande che hai ottenuto in questi anni?

La mia più grande soddisfazione di questi anni è senza dubbio l’esperienza appena vissuta, ossia aver passato al Finish line all’IRONMAN di Cervia.


Descrivi quello che di positivo ti sta dando fare Triathlon nel modo in cui lo stai facendo

Il triathlon ti da fiducia, ti focalizza sul traguardo che vuoi acquisire indipendentemente dal tipo di gara, ti fa divertire da solo e con altre persone, ti tiene in forma e soprattutto aiuta a conoscere te stesso anche riguardo ai limiti che si hanno.

Sicuramente in rapporto anche all’età deve partite tutto dal divertimento.


Cosa hai trovato nell’approccio  MULTISPORT3ining?

In Coach Andrea e nelle sue tabelle di allenamento MULTISPORT3ining, senza dubbio ho trovato un metodo ponderato e bilanciato, su misura per me e per le mie necessità: se mi allenassi in autonomia rischierei di cadere in alcuni errori uno dei quali ad esempio nella eccessiva monotonia. In Coach Andrea ho senza dubbio trovato anche risposte tempestive e fondamentali nei momenti di criticità che ho affrontato in questa mia emozionante e motivante esperienza.

Lascia un commento