Andrea Bazzo: Atleta del mese MULTISPORT3ining n° 45 – settembre 2021

Gaspare Battaglia, Campione del Mondo di apnea - Mental Coach

Professionista convenzionato
Vedi scheda

Vera Poiatti, Avvocato esperto Diritto Sportivo

Professionista convenzionato
Vedi scheda

Guna

Azienda partner
Vedi scheda

Nome: Andrea     

Cognome: Bazzo    

Età: 47

Società Sportiva: ASD Canottieri Ticino Pavia


MOTIVAZIONEAndrea: una persona gentile, sorridente, sensibile ed affabile, sa mostrare gratitudine a partire dalla fiducia e dall’ascolto.

Sa affrontare “sfide estreme” con equilibrio e semplicità, ma anche con impegno, dedizione, passione e serietà nei suoi allenamenti.

Grandi doti mentali di sopportazione della fatica, ma altrettanta lucidità nel gestire le scelte nei momenti critici…… sa trovare la “soluzione ideale” per far rendere al meglio “il motore” di cui la natura lo ha dotato…

Grande Andrea!


Da quanti anni fai Running

Lo sport l’ho incontrato per la prima volta da ragazzino, quando dopo svariate esperienze nelle attività di squadra, capisco che queste ultime non fanno per me e chiedo una bicicletta. Dalla strada, con alcune delle squadre più forti del Friuli Venezia Giulia, passo ai sentieri ed alla MTB fino a quando non decido di dedicarmi al running senza più abbandonarlo. Corro di tutto ormai da oltre 20 anni. Ma dopo le “corte” a perdifiato, le campestri da “chiodata”, le mezzemaratone tirate e le maratone in progressione…nel 2010 scopro la mia vera dimensione: le Ultra e gli Ultratrail.


La Tua soddisfazione più grande che hai ottenuto in questi anni?

Credo che la maggior soddisfazione sia poter correre ancora oggi e farlo a buon livello. Lo devo a chi fino qui mi ha insegnato a praticare questo sport, ascoltando, ascoltando il corpo e adattando la mia preparazione a quello che ruota attorno a me [lavoro e famiglia].

Nessun podio nel mio palmares, nessun “oro” ufficiale…ma mi lustro gli occhi guardando le foto della Dragon’s Back Race 2019 (315km con 15000 mt d+): Galles, 5 tappe, senza traccia del percorso (solo check points, gps, mappa e bussola), senza assistenza……un meraviglioso viaggio sognato e realizzato!

Particolare non trascurabile……primo Italiano classificato.

Nessun podio nel mio palmares, nessun “oro” ufficiale…ma mi lustro gli occhi guardando le foto della Dragon’s Back Race 2019 (315km con 15000 mt d+): Galles, 5 tappe, no traccia percorso (solo gps, mappa e bussola), no assistenza…un meraviglioso viaggio sognato e realizzato! Particolare non trascurabile……primo Italiano classificato.

Occhio che nel 2022 avrò un altro viaggio da raccontare!!!!!!!


.

Descrivi quello che di positivo ti sta dando fare Sport nel modo in cui lo stai facendo

Di base allenarmi/gareggiare e dedicare del tempo alla mia passione cosi come oggi faccio, mi da modo di aumentare sempre più la conoscenza di me stesso, la consapevolezza dei miei (eventuali) limiti, e anche a volte di ritrovarmi…[fare un punto su come sto, cosa sto facendo e come lo sto facendo o come potrei farlo meglio…e non parlo di solo sport].

Inoltre oggi come oggi che lo sport è solo una parte [benchè importante] di me e della mia giornata, ho affinato le doti del saper dosare, misurare e gestire tempo, risorse e energie.

Ho anche imparato a fallire [capita che qualcosa vada storto] e ad attendere [perché anche pazientare è una dote].

Cosa hai trovato nell’approccio  MULTISPORT3ining?

Se volessi rispondere in una parola direi ASCOLTO.

Posso dire che in Coach Andrea ed in in MULTISPORT3ining ho veramente trovato quello che cercavo: un approccio “smart & user firendly”, ovvero vicino all’atleta, adattabile al suo mondo, e mai a senso unico.

E trovo tutto ciò davvero molto ma molto importante!

Lascia un commento