La prima maratona!

gaia

E’ stata un’emozione solo a pensarci, qualche mese fa. che dire, provo a raccontarla!

 

Innanzi tutto devo dire che la preparazione è stata perfetta, credo di aver saltato forse solo 1 o 2 allenamenti, complice il bel tempo di questo autunno. Certo la fatica è stata tanta ed i momenti un po’ bui ci sono stati, eccome. E tutti quei lunghi in solitaria, io, la strada e i pensieri di questi ultimi mesi, non sempre belli, ma alla fine, sai, hanno aiutato anche quelli. Perché l’obiettivo è stato sempre lì, fisso in testa, tanto desiderato. Firenze è una città del cuore, per tanti motivi. mi piaceva tantissimo l’idea di esordire lì, e quando Emanuele si è iscritto non ci ho pensato due volte.

 

Ho viaggiato con Emanuele e Veronica, che sono due persone meravigliose e due amici affettuosi; con loro è stato tutto sicuramente più bello. Siamo arrivati sabato e siamo subito andati a ritirare pettorale e pacco gara: l’atmosfera del centro maratona è bellissima, tanta gente, tanti stand, tanti Runner con la nostra stessa passione. Poi pranzo in un locale carino, un bicchiere di vino e chiacchiere; giretto e riposo, anche un po’ di stretching, come Salvatore (che ha rimesso in sesto perfettamente i miei muscoli contratti) mi dice sempre di fare. A cena abbiamo trovato Mauro, Sabrina, Simona e Gaia: compagnia fantastica. Mangiato leggero, ormai so cosa mi serve pre-gara. Ho riposato abbastanza bene anche se ero agitata e non ho dormito molto.

 

Mattina della gara! Aiuto…. continuo a ripetermi, come mi ha scritto un amico, “corri con la testa e andrai alla grande”. Colazione, solite fette biscottate e marmellata; con Emanuele e Veronica andiamo verso la partenza, dove mi devo incontrare con Gianni per consegnargli il pettorale. Subito un sacco di gente per le vie del centro. Ci carichiamo con un po’ di musica. siamo felici. Troviamo gli altri, è arrivato Gianni con Paola, che bello, siamo tutti insieme. Abbraccio Emanuele (bravissimo, farà un gran tempo!), salutiamo le ragazze, ci troveremo lungo il percorso, e ci avviamo verso le griglie. Mauro e Gianni sono con me, mi sento bene e sono davvero emozionata: diecimila persone sulla linea di partenza e la musica di “momenti di gloria”…. Wow!! Mauro mi dice di godermi il momento pre-partenza ed ha ragione, è proprio bello.

 

Via, parto con Mauro e non lo lascerò per 30 km…. che grande che è Mauro, sono stata fortunata che ci sia stato. Al via vediamo le ragazze che ci salutano e poi andiamo, via per i viali, la Fortezza da Basso, il Parco delle Cascine. il primo ristoro…. Incrociamo i top runner, che spettacolo! Secondo ristoro: riesco a bere sempre; stiamo bene, e Mauro è una sicurezza per me, mi carica e mi tranquillizza. rimaniamo su un passo costante a circa 5.20/km. Dopo le Cascine torniamo verso il centro storico ed è letteralmente una figata: tantissima gente. alzo il pollice e le persone mi incitano ancora di più, tendono la mano per darmi il cinque…. mi viene la pelle d’oca!! Al ristoro del 15° km prendo il primo gel e passiamo davanti a Palazzo Pitti, poi vediamo le ragazze. Siamo quasi alla mezza e stiamo bene. Lungarno e via verso lo stadio. è il pezzo un pochino più brutto ma c’è gente e c’è musica; passiamo i 25 km, mangio il secondo gel e puntiamo ai 30. Mauro mi dice: ai 30 km non ti voglio più vedere. Lo lascio al ristoro dei 30 e ci provo. Tra i 30 km e i 36 km sono stata benissimo, ho superato un sacco di gente e sono riuscita a spingere un po’ di più. Il percorso intanto mi ha riportato in centro storico: il Duomo, il Battistero, il campanile di Giotto. e piazza della Signoria. ho mangiato metà gel al km 35. Al 36° km le mie gambe si sono un po’ indurite e niente, ho rallentato; ma il morale è stato sempre alto, me la sono proprio goduta fino alla fine. le ragazze mi salutano in piazza Duomo ed è una gioia vederle: Via del Proconsolo, Via Ghibellina, di nuovo Lungarno, curva e via verso Santa Croce. Ci sono Emanuele e Veronica, meraviglia. l’arrivo è una delle emozioni più belle provate fino ad ora: ripaga di tutto. ecco la mia medaglia! Sono una maratoneta. faccio il lungo percorso transennato verso il ristoro con il sorriso stampato sulla faccia. trovo gli amici, è finita.

 

Ho usato tanti, troppi aggettivi come “bellissimo”, “meraviglioso”, “fantastico”…. ma per una volta non riesco a raccontare una cosa che ho vissuto diversamente. Devo dire che tutto è stato bello anche perché condiviso con persone stupende, che mi hanno sostenuto e hanno fatto il tifo per me. Emanuele, Veronica, Mauro, Gianni, Sabrina, Simona, Gaia e Paola.

 

E gli amici a casa. quanti messaggi di incitamento! che emozione ricevere i messaggi, le telefonate (i video, e i messaggi vocali!) delle persone speciali, amici vecchi ma anche nuovi, che ci sono sempre nei momenti importanti. sono stati un supporto costante e l’aiuto del Coach, per tutti questi mesi…… sempre detto che sono fortunata ad avere amici pazzeschi.

 

Ancora un particolare ringraziamento “CoachAndreKing” per le tabelle, i consigli, gli abbracci e i sorrisi, ma soprattutto per avermi sempre incoraggiato e aver sempre avuto le parole giuste.

 

Gaia


8 commenti su a “La prima maratona!

  1. Foto del profilo di Andrea

    Complimenti, io vorrei correre la mia prima maratona a settembre 2016 e testimonianze come la tua danno la carica necessaria per non fermarsi!

  2. Foto del profilo di Andrea

    Molto bene Andrea, non sai che bello per me leggere le Tue parole…….i racconti di altre persone che non solo sono fonte di ispirazione, am anche di carica e motivazione! Un grandissimo in bocca al lupo per il tuo esordio in Maratona!

I commenti sono chiusi.