Sei settimane all’IRONMAN 70.30 di Mont Tremblant

Gaspare Battaglia, Campione del Mondo di apnea - Mental Coach

Professionista convenzionato
Vedi scheda

Simone Vivaldi, Personal Trainer

Professionista convenzionato
Vedi scheda

FeedOn - Pasti bilanciati ad hoc

Azienda partner
Vedi scheda

Amiche ed amici che seguite il BLOG MULTISPORT3ining, non sono scaramantico, ma “incrociando le dita”…posso dire che ormai tutto è passato! Il disagio susseguente all’infortunio capitatomi in gara a Pettenasco durante lo svolgimento del CUSIOMAN, è superato

Il diario di allenamento , e sottolineo nuovamente la sua importanza, dice che venerdi 11 luglio dopo un allenamento in bici da 100km, ho fatto un test di corsa di ben 2km!!!!!! Il giorno successivo, ( sempre tramite un esercizio combinato bici+corsa) sono passato a 3km. Ma la notizia più importante è che nelle due settimane che sono seguite, ho gradualmente ripreso fiducia sostenendo allenamenti sempre più lunghi e ottenendo risultati sempre più incoraggianti.

Durante lo svolgimento del RUNNING STAGE a Livigno ( 21-25 luglio), correndo assieme ai partecipanti sono arrivato a 20km, che assieme agli altri allenamenti portano a 80 complessivi in 2 settimane! Oltre ogni più ottimistica previsione.

A sei settimane dal Mondiale e a solo 14 giorni dall’EUROPEO di Wiesbaden, posso dire che il test di in gara, ossia la frazione di bici dell’ARONAMAN, è andato bene. Sono proprio soddisfatto!

Ho percorso tutta la distanza con sicurezza, spingendo bene sia nella parte iniziale sul lungo lago, ( nei primi 36 km ho tenuto 38.5 di media) che su tutte le salite, sia sulla prima impegnativa lunga 5km, che sui successivi brevi ma non banali tratti in ascesa. Alla fine “ esce” un 32,9 di media oraria, con una condizione più che soddisfacente, tanto che alla fine decido di fare 8 km tranquillo e la media della corsa dice 4’45” al km.

Se considero che sono stato fermo e infortunato per 3 settimane….devo solo essere contento.

Certo tra due settimane a Wiesbaden sarà diversa; la frazione in bici è molto dura e soprattutto affronterò la gara intera. Ma intanto i passaggi di avvicinamento stanno andando bene, e c’è motivo per essere fiducioso.

A luglio, fino ad ora ho percorso 20km di NUOTO, 1.095 di BICI e 80 km di CORSA. La settimana che segue mi prenderò due giorni leggeri, per poi “caricare” ancora con bici e corsa, inserendo uno o due combinati, prima di procedere con il periodo di “scarico” in vista della gara in programma il 10 agosto in Germania.

Allora…al prossimo aggiornamento

Un abbraccio a tutte e a tutti

Andrea