[allenamento triathlon] 20 giorni all’IRONMAN di Lanzarote

Consulenza per il running e per il triathlon

Gaspare Battaglia, Campione del Mondo di apnea - Mental Coach

Professionista convenzionato
Vedi scheda

Alessandro Visconti, Fisioterapista

Professionista convenzionato
Vedi scheda

In_Forma corsi

Azienda partner
Vedi scheda

1 maggio 2011 – 20 giorni a Lanzarote! …..manca veramente pochissimo e l’emozione sale, assieme all’agitazione e alla preoccupazione!
Quando ci si prepara per una gara così dura come l’Ironman di triathlon non si riesce mai ad essere veramente tranquilli, a meno che uno non sia completamente incosciente.
Per di più nelle ultime due settimane di carico non sono riuscito a svolgere l’allenamento programmato, a causa di una fastidiosa e parzialmente debilitante influenza intestinale.
Ma occorre essere positivi sempre!

Senza dubbio è meglio avere un fastidio ora che nella settimana pre-gara!!!
Se analizzo gli aspetti positivi dell’ultimo mese di allenamento, vedo che ho ripreso a distribuire meglio gli allenamenti nelle tre discipline e il diario di allenamento dice bene!
In sintesi, ad aprile ho percorso 1.100 km in bici, 180 km di corsa e 20 km di nuoto. Volendo essere esigenti si può dire che avrei potuto fare di più, ma rimane sempre un buon chilometraggio. A sottolineare nuovamente l’importanza del diario di allenamento, evidenzio il confronto dei dati con il 2009 (l’anno del mio miglior risultato in un IRONMAN, per la precisione IM di Nizza), e noto che sono leggermente indietro nella corsa, identico chilometraggio nella bici, e nettamente in vantaggio relativamente al nuoto.
La settimana entrante prevede due o tre giorni di lavoro leggero per fare nel week-end le ultime due uscite lunghe in bici, (sperando che le condizioni meteo siano favorevoli e consentano di fare allenamenti di qualità) magari aggiungendo una corsetta alla fine per abituarsi all’idea del combinato.
Domani, un giorno in meno ….. e Lanzarote…..sempre più vicina!!!