XTERRA, MTB e periodo invernale

Paolo Caselli, Psicologo e Mental Coach

Professionista convenzionato
Vedi scheda

Sabrina Coppola, Fisioterapista e Osteopata

Professionista convenzionato
Vedi scheda

In_Forma corsi

Azienda partner
Vedi scheda

Mentre scrivo, siamo prossimi alla vigilia dell’XTERRA World Championship di Maui alle Hawaii ( a proposito sono due gli atleti in gara che si preparano con le tabelle di allenamento personalizzato MULTISPORT3ining), ed è evidente come le gare di Triathlon e di Duathlon , con la frazione di bici in MTB siano in aumento.

Lo so! Non siamo ancora in inverno, e tanti atleti si stanno ancora giocando le ultime carte in gara, ma presto cambierà l’ora e le temperature andranno gradualmente ad abbassarsi.
Sarà quindi un po’ più complicato allenarsi e quando i rigori dell’inverno si faranno veramente sentire, pedalare “in strada”, ossia con la bici da corsa, sarà sempre meno agevole. Ecco che entra in gioco la MTB!

Non voglio entrare nello specifico di un’ eventuale domanda, ossia mi specializzo ( bici da strada o MTB) o faccio entrambe, ma ragionare sulla possibilità di non escludere totalmente una delle due.

Per un triathleta ad esempio dedito abitualmente a gare sulla distanza IRONMAN 70.3, può essere molto utile nella stagione invernale dedicarsi alla MTB, trovando in questo modo il compromesso tra pedalare con impegno ed efficacia, e prendere meno freddo. Inoltre utilizzando la MTB, si incrementano qualità di forza ma anche si sviluppano doti di destrezza, e la sicurezza nella guidabilità del mezzo migliora.

Lo scenario ovviamente vede un triatleta che non trascura il nuoto e la corsa ( per la corsa magari inserendo un po’ di sedute off-road “ a sensazione”,levandosi un po’ dall’asfalto o dalla pista ). Personalmente ho una discreta esperienza di inverni “fastidiosi” ( giusto per usare un eufemismo), e mi sono trovato a mio agio a sostenere periodi anche abbastanza lunghi con allenamenti di bici off-road e con la bici da strada “parcheggiata e a riposo”.
Non mi sento di dare indicazioni precise, perché il piacere e la gratificazione che gli allenamenti forniscono sono molto soggettivi, ma quello che è certo, è che in inverno si può tralasciare la strada a favore della MTB, senza perdere qualità nelle prestazioni primaverili estive nelle gare dove si utilizza appunto la Bici da corsa.
Allora buon off-road e buona strada a tutte/i