L’importanza delle transizioni nel Triathlon e nel Duathlon

Andrea Civardi, Fisioterapista e Osteopata

Professionista convenzionato
Vedi scheda

Simone Vivaldi, Personal Trainer

Professionista convenzionato
Vedi scheda

FeedOn - Pasti bilanciati ad hoc

Azienda partner
Vedi scheda

PROGRAMMA TRIATHLON CAMP LIVIGNO 2021

Triathlon Camp Livigno 25-30 luglio 2021

Triathlon Camp Livigno 23-28 agosto 2021


Perchè è importante allenare le transizioni nel Triathlon e nel Duathlon


Nelle gare di Triathlon e duathlon il crono non si ferma durante le transizioni….Si lo so che sembra una battuta ma soprattutto i neofiti si avvicinano alle gare, dopo essersi allenati nell tre o due discipline, senza aver dedicato tempo alle transizioni, che in questo modo risultano particolarmente ostiche.

Occorrono esercizi dedicati e un pò di attenzione/appilcazione;  in questo modo quello che inizialmente sembra complicato…alla fine risulterà sempre più automatico e anche molto divertente, nonchè affascinante.

E’ innegabile che grazie ad una buona transizione si possano guadagnare posizioni, così come è evidentemente scontato che “pessime transizioni” ci fanno perdere posizioni, vanificando in parte gli sforzi prodotti e i vantaggi accumulati da buone prestazioni.


Ecco qualche consiglio pratico
Nel preparare la borsa, predisporre una lista di tutto il materiale necessario.


Posizionamento materiale in ZC (fare molta attenzione per non incorrere in sanzioni e squalifiche):

  • Entrare in zona cambio con il casco in testa allacciato
  • Posizionare correttamente la bici.
  • Avere cura di selezionare un rapporto agile
  • Il casco, le scarpe e ogni altro oggetto necessario al cambio vanno posizionati dal lato catena (è consentito posizionare il casco anche sul manubrio)
  • Il numero di gara (solo x il triathlon) va posizionato o sul manubrio o insieme al resto del materiale disposto in modo tale che sia rapido da indossare- le scarpe da ciclismo possono essere posizionate direttamente sui pedali e mantenute in posizione utilizzando degli elastici opportunamente disposti- nelle gare brevi (sprint e supersprint) si potrebbe anche valutare di non cambiare le scarpe utilizzando i puntapiedi sui pedali.
  • Valutare se i pochi secondi risparmiati nelle transizioni non vengano poi persi a causa dello scarso feeling che si potrebbe avere con il proprio mezzo
  • Le scarpe da corsa vanno posizionate  in modo tale da essere indossate rapidamente (per agevolare tale operazione, le stringhe originali possono essere sostituite da stringhe elastiche)
  • Prima della partenza della gara e dopo la chiusura della ZC, controllare che il proprio materiale sia ancora ben disposto ed inoltre, simulando l’ingresso in ZC, individuare bene la posizione della propria bici prendendo anche dei riferimenti esterni- memorizzare il percorso di entrata, dal nuoto o dalla corsa, che quello di uscita, verso la corsa.

START NEL TRIATHLON
Indossare la fascia cardio ed il body sotto la muta, eventualmente lasciando aperta la cerniera del body.

Spalmare vaselina intorno al collo per evitare abrasioni- Per agevolare l’operazione di svestizione della muta, mettete vaselina anche sui polsi e sulle caviglie.

Nell’applicare la vaselina, indossare guanti in lattice, altrimenti rischiate di sporcare gli occhialini.

Se fa molto caldo, portare una bottiglia d’acqua, per bagnarsi anche dentro la muta in attesa del via, ed una borraccia d’acqua, per idratarsi, sempre in attesa del via.

Portarsi in anticipo in zona “spunta” e cercare di guadagnare la posizione scelta- Ricordarsi di dominare le sensazioni appena dopo il via: probabile affanno.

Alle boe NON girare stretto, si guadagnano pochi secondi, ma si rischia la ressa.

Nella fase finale della frazione nuoto ricordarsi di muovere un po’ di più le gambe per prepararle alla frazione di bici.

Quando si esce dall’acqua potrebbe arrivare qualche capogiro, fate attenzione e se c’è personale, fatevi aiutare ad uscire.

Abbassare subito la muta fino in vita.

Togliere occhialini e cuffia, ma questa NON lasciatela in giro, pena squalifica!!


T1 nel DUATHLON

Una volta entrati in ZC girare il numero di gara dietro per la frazione ciclistica [ nella corsa deve essere ]

Indossare ed allacciare il casco [ è vietato toccare la bici senza il casco allacciato ]

Togliere le scarpe da corsa

Prendere la bici e correre con la bici a mano [ allenandosi a tenenrla per la sella] verso l’uscita della ZC.

Dopo la linea di fine ZC, salire sulla bici in movimento.

Pedalare con i piedi appoggiati sulle scarpe fino a che non si è raggiunta una situazione di gruppo stabile

Infilare le scarpe cercando di non perdere la scia di chi ci precede.


T1 nel TRIATHLON

Arrivati davanti alla bici, con decisione abbassare fino ai piedi la muta, che già era stata posizionata in vita all’uscita dall’acqua, quindi, pestando in modo alternato i due gambali, levarla, stando sempre in piedi.

Riporre ordinatamente la muta sotto la bici, nel vostro spazio.

Indossare  eventualmente gli occhiali da sole.Indossare ed allacciare il casco [ prima di spostare la bici ]

Indossare le calze [ se si decide di utilizzarle ]

Posizionare posteriormente il numero di gara.

Prendere la bici e correre con la bici a mano [ tenendola per la sella] verso l’uscita della ZC-.

Solo dopo o la linea di fine ZC, salire sulla bici in movimento.

Pedalare con i piedi appoggiati sulle scarpe fino a che non si è raggiunta una situazione di gruppo stabile.

Infilare le scarpe cercando di non perdere la scia di chi ci precede


T2 nel DUATHLON-TRIATHLON

In prossimità del rientro in ZC, iniziare a sfilarsi le scarpe e pedalare con i piedi appoggiati sopra le scarpe.

Qualche metro prima della linea di inizio ZC, stando in equilibrio su un pedale solo, portare una gamba dalla stessa parte dell’altra per poter scendere rapidamente senza fermarsi.

Scendere dalla bici prima della linea di inizio ZC.

Condurre in ZC la bici tenendola per la sella.

Posizionare la bici nella stessa posizione iniziale-.

Togliere il casco.

Infilare le scarpe da running-.

Girare davanti il numero di gara prima di uscire dalla ZC


Suggerimenti finali
Tutte le operazioni sopra descritte vanno allenate inserendole negli allenamenti delle 3 discipline oppure in allenamenti specifici. Alcune operazioni se svolte a mente fredda risultano estremamente facili, mentre cambia molto se le stesse vengono messe in atto quando si è in affanno ed emotivamente coinvolti.


E’ importante ricordarsi che in ZC non si vince la gara ma si può perdere facilmente secondi preziosi difficili da recuperare.


La rapidità della transizione è tanto più importante quanto più breve è la gara di duathlon o triathlon (sprint e supersprint).